Mal di testa cervicale, 5 segnali per riconoscerlo - ILMOTASK - bustine orosolubili dolore e infiammazione

Mal di testa cervicale, 5 segnali per riconoscerlo

26 Ottobre 2018 by admin
mal-di-testa-cervicale-segnali-per-riconoscerlo.png

Tanti sono i tipi di mal di testa e tanti sono i sintomi che possono scatenare questa fastidiosa patologia. Il mal di testa cervicale, definito anche cervicalgia, è solo una delle tante possibili manifestazioni del disturbo che, tuttavia, presenta delle peculiarità che ne facilitano il riconoscimento da parte del medico e di chi ne soffre.

Mal di testa cervicale e altri sintomi correlati

Vedremo a breve quali sono quei segnali che possono aiutarci a comprendere se la cervicalgia è all’origine del nostro mal di testa. Quest’ultimo si manifesta con modalità e sintomi ben precisi. Il dolore colpisce un solo lato della testa e si estende dalla parte bassa del collo fino alla tempia per poi colpire anche la fronte e la regione occipitale. Si tratta di un dolore pulsante e acuto, spesso accompagnato da altri disturbi tra cui:

  • Problemi alla vista
  • Episodi di nausea e vomito
  • Vertigini e giramenti di testa
  • Fastidio derivante dall’esposizione a fonti luminose
  • Diminuzione della sensibilità a braccia e mani

Il mal di testa cervicale compare spesso a seguito di traumi che colpiscono quella zona come il famoso colpo di frusta o quando sono presenti contratture a carico appunto dei muscoli interessati.

5 segnali per riconoscere il mal di testa cervicale

Oltre ad una caratterizzazione del dolore ben precisa, che abbiamo descritto sopra, ecco 5 segnali che possono aiutare a capire se la cervicale è la causa scatenante del mal di testa:

  1. Il mal di testa insorge con l’attività fisica. Molte volte l’esercizio fisico, soprattutto se richiede uno sforzo degli arti superiori, può provocare l’insorgere del disturbo. Ciò avviene perché viene sollecitata la muscolatura, e ciò può determinare, in soggetti che presentano già problemi manifesti o meno alla cervicale l’intensificarsi della patologia.
  2. Il dolore parte proprio dal tratto cervicale, ossia dalla zona della nuca. Il collegamento tra mal di testa e cervicale è in tal caso evidente, anche per il paziente che ne soffre.
  3. Cervicale e mal di testa coincidono quando stai per diverse ore nella stessa posizione, oppure resti seduto per molto tempo. Una problematica che si presenta quando il tratto cervicale appare rigido e contratto e, tale sofferenza, si acuisce adottando determinate posizioni.
  4. Il disturbo si attenua con il riposo o quando sei in vacanza. Il rilassamento della muscolatura cervicale porta infatti ad un miglioramento del disturbo.
  5. Cervicale e mal di testa potrebbero essere correlate quando quest’ultimo si manifesta dopo un riposo notturno prolungato. Quando la zona cervicale è rigida e sta “troppo ferma”, può presentarsi questo effetto negativo noto come cefalea al mattino.

 

Mal di testa cervicale, tra le cause anche il freddo e lo stress

Spesso alla base del mal di testa derivante dalla cervicalgia vi è una situazione di stress che interessa quella che è la zona più colpita della colonna vertebrale. È qui infatti che le tensioni dei muscoli si accumulano quando viviamo momenti di stress con conseguente comparire del mal di testa correlato. È proprio per via dei ritmi di vita sempre più frenetici a cui siamo sottoposti che il mal di testa cervicale colpisce sempre più frequentemente la popolazione.
Anche il freddo è nemico della cervicale, per questo gli episodi si fanno più frequenti nella stagione invernale, a causa appunto dell’abbassarsi delle temperature e dei cosiddetti ‘colpi di freddo’, a cui siamo più esposti.



Ilmotask

LA TUA SALUTE AL CENTRO



ilmotask logo





Ilmotask bustine orosolubili è un medicinale
a base di ketoprofene sale di lisina che può avere effetti indesiderati anche gravi.
Leggere attentamente il foglio illustrativo.
Aut. del 17/12/2018



Copyright by Farmitalia 2018. Tutti i diritti riservati.