Dolori mestruali forti, i consigli per preservare la qualità del sonno - ILMOTASK - bustine orosolubili dolore e infiammazione

Dolori mestruali forti, i consigli per preservare la qualità del sonno

29 Marzo 2019 by admin
dolori-mestruali-forti-come-coinciliare-il-sonno.png

Sono tantissime le donne che, durante il ciclo, avvertono dolori mestruali forti. Crampi e fitte acute al basso ventre accompagnano la donna nei giorni precedenti o durante il flusso.
In un precedente articolo abbiamo parlato di farmaci e rimedi per cercare di trovare un po’ di sollievo, oggi ci soffermiamo su come preservare il riposo durante le ore notturne e quindi sulle posizioni più indicate per cercare di fronteggiare il disturbo e le buone pratiche da adottare per conciliare relax e sonno.

Il ciclo può avere effetti negativi anche sul sonno, i classici sintomi correlati ad esso, inficiano la qualità del riposo e di conseguenza la vita stessa della donna in quei giorni. Molte donne manifestano problemi a prendere sonno o soffrono di insonnia e risvegli improvvisi a causa del ciclo. Un disturbo dovuto agli sbalzi ormonali che caratterizzano quei giorni e ai cambiamenti fisici a carico dell’organismo, come l’innalzamento della temperatura corporea.

Dolori mestruali forti, la giusta posizione per dormire

Sembrerebbe che la posizione fetale, spesso sconsigliata in altri casi come per il mal di schiena (come puoi leggere qui), rappresenti invece un toccasana nel caso dei fastidi collegati al ciclo. Sono tantissime le testimonianze di donne che dicono di trovare sollievo e riuscire a riposare bene in questa posizione. Ma perché ciò avviene? Perché è una posizione che determina un rilassamento dei muscoli addominali e di conseguenza un indebolimento dei crampi uterini. Anche il flusso diminuisce mantenendo tale posizione.
Al contrario da evitare è la posizione a pancia in giù poiché determina una compressione dell’utero e quindi un incremento del dolore associato.

Buone pratiche per conciliare il sonno in caso di dolori mestruali forti

Oltre all’assunzione della posizione fetale, vi sono degli accorgimenti che possiamo adottare nei giorni del ciclo per cercare di combattere l’insonnia che da questo può derivare:

  1. Cercare di andare a letto un’ora prima del solito: i cambiamenti ormonali e lo stress a carico del corpo determinano nella donna un affaticamento extra durante i giorni del ciclo. Necessario è quindi anche riposo extra, una buona pratica è quella di anticipare l’orario della messa a letto e far precedere il momento magari da una buona bevanda calda che ci aiuti a rilassarci
  2. Accorgimenti nell’alimentazione: un’altra buona abitudine è quella di prestare maggiore attenzione a ciò che mangiamo evitando tutti quei cibi che notoriamente possono infastidire il nostro sonno. È il caso di alimenti contenenti teina o caffeina e in generale pesanti per la nostra digestione. Sarebbe inoltre bene far passare almeno 2 ore tra la cena e il momento della messa a letto
  3. Rendere più rilassante e confortevole la camera da letto: anche l’ambiente è una componente fondamentale per contrastare l’insonnia. L’utilizzo di tessuti freschi e leggeri, sia per le lenzuola che per gli indumenti potrebbe aiutare a trovare sollievo in quei giorni.
  4. Far precedere il momento del sonno da tecniche di rilassamento: ascoltare musica, dedicarsi alla lettura, fare una doccia calda o utilizzare metodi di visualizzazione positiva possono essere utili a conciliare una situazione di rilassamento del corpo e quindi un buon sonno.


Ilmotask

LA TUA SALUTE AL CENTRO



ilmotask logo





Ilmotask bustine orosolubili è un medicinale
a base di ketoprofene sale di lisina che può avere effetti indesiderati anche gravi.
Leggere attentamente il foglio illustrativo.
Aut. del 17/12/2018



Copyright by Farmitalia 2018. Tutti i diritti riservati.