Cefalee Primarie, le Tipologie Piu Comuni - ILMOTASK

Cefalee primarie: le più comuni

25 Settembre 2020 by admin
cefalee-primarie.png

Alzi la mano chi non ha mai sofferto almeno una volta di un forte mal di testa improvviso e lancinante.

Spesso è dovuto alla presenza di altre patologie come ad esempio la sinusite ovvero una forma di irritazione alle pareti del naso o patologie più gravi come malattie psichiche, sistemiche o cerebrali. In alcuni casi è legato anche a traumi cranici a seguito di cadute brusche o di altri eventi che hanno colpito la testa.

Quando il mal di testa è dovuto alla presenza di altre patologie, si parla di cefalee secondarie.

In questo articolo vogliamo invece dare una spiegazione di quelle che invece si definiscono cefalee primarie e che non dipendono dalla presenza di altre condizioni illustrando le tre tipologie più comuni.

Le tipologie più comuni di cefalee primarie

 

La cefalea primaria si riconosce per l’intensità con cui si manifesta. Come anticipato, questo tipo di mal di testa non dipende da cause di natura organica ma spesso da fattori esterni e ambientali. Le forme più comuni sono l’emicrania primaria, la cefalea muscolo tensiva e la cefalea a grappolo.

1.      L’emicrania primaria

 

Il principale sintomo associato all’emicrania è un fastidioso dolore pulsante alla testa che può presentarsi su uno o entrambi i lati.

Generalmente, il fastidio fa la sua apparizione nella fase di passaggio tra l’adolescenza e l’età adulta ed è più facile che ne soffrano le donne. Purtroppo l’emicrania generalmente dura alcuni giorni e può essere dovuta ad un insieme di fattori esterni come ad esempio sbalzi termici significativi, odori intensi o rumori sordi.

2.      La cefalea muscolo tensiva

 

A differenza dell’emicrania, la cefalea muscolo tensiva non provoca un dolore pulsante ma al contrario si presenta come una forte compressione ad un lato della testa o ad entrambi. Questo tipo di mal di testa è spesso legato a cause esterne come un’alimentazione non adeguata o scarsa attività fisica, sforzi visivi o difficoltà a dormire e in alcuni casi può anche essere dovuto a problemi di masticazione come in presenza di malocclusioni.

3.      La cefalea a grappolo

 

Con una sintomatologia differente dalle prime due appena descritte, la cefalea a grappolo fa la sua apparizione come un forte dolore improvviso e molto penetrante ad un lato della testa che spesso coinvolge anche l’occhio. Questo tipo di fastidio può interessare qualsiasi fascia di età e generalmente si può riscontrare maggiormente negli uomini. Anche in questo caso le cause sono legate a fattori esterni o all’abuso di alcool.

 

 



Ilmotask

LA TUA SALUTE AL CENTRO



ilmotask logo





Ilmotask bustine orosolubili è un medicinale
a base di ketoprofene sale di lisina che può avere effetti indesiderati anche gravi.
Leggere attentamente il foglio illustrativo.
Aut. del 17/12/2018



Copyright by Farmitalia 2018. Tutti i diritti riservati.